Logo Macerata Musei -  Helvia Ricina
 
 
 
 
 
 
 
  • Helvia Ricina
    • Area Archeologica
    • Info
 
 
 
 
 
  
 

Area Archeologica Helvia Ricina

 

Nell'area archeologica, che si trova nei pressi di Villa Potenza, rinvenimenti dell'età preistorica documentano che il territorio ricinese doveva essere abitato fin da tempi antichissimi. Fu Plinio il Vecchio, erudito romano del I sec. d.C., a menzionare per la prima volta Ricina come città romana. A giudicare dai resti monumentali di edifici e opere pubbliche e private, e dai ritrovamenti di lapidi e iscrizioni, l'area abitata doveva estendersi per circa 60 ettari, in prevalenza sulla riva sinistra del fiume Potenza, l'antico Flusor. La città era posta all'incrocio di due importanti vie, la Nuceria-Ancona e la Salaria Gallica, che univa Ascoli a Jesi. Creata come municipio intorno alla metà del I sec. a.C., Ricina possedeva importanti edifici, come il teatro, in età giulio-claudia, mentre al II sec. d.C. risalgono le abitazioni con mosaici.


Orari: su prenotazione.

Ingresso gratuito


Per informazioni:

Biglietteria Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi 0733/256361

Infopoint Sferisterio 0733/271709

operatori.mcmusei@gmail.com

info@maceratamusei.it