Logo Macerata Musei
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  
 

“Opera Tua” di Coop Alleanza 3.0 sostiene il restauro del dipinto dedicato a Padre Matteo Ricci con un gioco online

 
locandina

SEI SOCIO COOP?

  Partecipa al contest e aiutaci a restaurare il Ritratto di Padre Matteo Ricci custodito presso il nostro Museo.

 

In cambio, riceverai uno SCONTO DEL 15 %  su una spesa di massimo 100 euro sui prodotti “SAPORI, SI PARTE” e sul prodotto tipico del mese.


HAI TEMPO FINO AL 31 MAGGIO


Per votare vai sil sito:www.coopalleanza3-0.it/soci

e accedi alla sezione “opera tua”, sotto il riquadro “I SOCI” in fondo alla pagina.



In gioco c’è il restauro del ritratto di Padre Matteo Ricci a Palazzo Buonaccorsi a Macerata e compete con un’opera di Urbino. In sintesi: l’opera più votata entro il 31 maggio vince il restauro messo in palio da Coop Alleanza 3.0.

  “Un bel gioco che ci porta a sentire le nostre opere d’arte come patrimonio personale, - afferma Stefania Monteverde assessore alla cultura. - Abbiamo scelto il ritratto di Padre Matteo Ricci conservato a Palazzo Buonaccorsi, da restaurare e da conoscere. Invito tutti i cittadini , i ragazzi, le scuole a giocare con il patrimonio d’arte e votare per vincere un restauro e più di tutti per parlare della storia culturale nostra e dell’Italia. Grazie a Coop Alleanza 3.0, moderni mecenati che investono su ciò che arricchisce tutti. Votate e Passaparola!”

  Fino al 31 maggio il tour di “Opera tua”, l’iniziativa di Coop Allenaza 3.0 che unisce la valorizzazione delle specialità locali con il recupero di capolavori da salvare, tocca le Marche.

  Per le  Marche si vota una di due opere d’arte  dedicati a importanti figure della nostra storia: il “Ritratto di Padre Matteo Ricci ”conservato a Palazzo Buonaccorsi a Macerata e il monumento dedicato a Raffaello Sanzio di Luigi Belli, sito a Urbino.

  Il “Ritratto di Padre Matteo Ricci” illustre maceratese, è un dipinto realizzato olio su tela da un anonimo italiano risalente al XVII secolo e misura 110 x90 cm. L’opera  ritrae il gesuita evangelizzatore della Cina, nato a Macerata nel 1552 e morto a Pechino nel1610, insontuosi abiti confuciani, simbolo del processo interculturale coltivato da Matteo Ricci.

  Per votare l’opera da restaurare basta andare sul sito di Coop Alleanza 3.0 (www.coopalleanza3-0.it); la sezione dedicata al progetto è accessibile anche dalla short url all.coop/operatua. È possibile votare una sola volta entro il 31 maggio. L’andamento dei voti sarà visibile sul sito e l’opera vincitrice verrà resa nota alla fine di ogni tappa. Online sarà possibile seguire il restauro, con informazioni sui tempi e l’avanzamento dell’intervento di recupero e valorizzazione degli stessi luoghi che accolgono i diversi capolavori.

  Il percorso nazionale voluto da Coop Alleanza 3.0 attraversa tuta l’Italia e si snoda in 8 tappe, fino a novembre: ogni mese i prodotti di un territorio vengono valorizzati nei negozi e, in parallelo, due gioielli artistici della stessa zona vengono proposti ai soci che, con il loro voto, determinano a quale opera destinare i fondi per il recupero.

  Votando l’opera preferita, inoltre, i soci Coop potranno garantirsi, nell’arco dello stesso mese, uno sconto del 15%: negli iper sull’assortimento di eccellenze locali “Sapori, si parte!” (per un importo massimo di 100 euro) e nei super sul “prodotto totem” di ogni tappa, una specialità ad hoc molto rappresentativa di ogni regione. Lo sconto verrà caricato direttamente sulla Carta socio e potrà essere usato anche subito; i soci potranno approfittare di entrambe le riduzioni.

  Complessivamente, nel 2018 “Opera tua” coinvolgerà quasi 400 negozi.

  Per il 2018, l’investimento di Coop Alleanza 3.0 per il recupero delle opere ammonta a 150 mila euro: un sostegno coerente con l’impegno della Cooperativa per la cultura come veicolo di coesione sociale. Coop Alleanza 3.0 è la più grande cooperativa di consumatori italiana, con 2,5 milioni di soci e 400 negozi in 12 regioni. Le opere da restaurare sono state scelte con Fondaco Italia, società attiva nella valorizzazione dei beni culturali, in collaborazione con le istituzioni territoriali. E da quest’anno, “Opera tua” può contare anche sulla collaborazione dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco.

  Una peculiarità del progetto è il legame con il territorio, con l’individuazione di opere espressione della cultura delle diverse aree e realizzate da artisti legati alle varie regioni.